Strumenti

pracatinat_dibuix2

  • Formazione per lo sviluppo di metodologie attive; incontri per la riflessione sull’esperienza
  • Facilitatori per ciascun gruppo di progetto sugli aspetti organizzativi del progetto
  • Preparazione di strumenti ad hoc
  • Pubblicazione in CD di una raccolta di attività proposte e sperimentate da ciascuna scuola partecipante; informazioni utili sulle risorse fruibili del territorio e strumenti utilizzati durante la collaborazione: “Dossier di proposte su consumo e stili di vita”
  • Video, foto, power point e report
  • Workpaper sui processi organizzativi
  • Pubblicazione “Costruzione di reti” a cura di L. Carrillo, C. Galetto, F.  Gigli, F. Montani, Regione Piemonte, Torino, 2011

inthe garden

Monitoraggio e Valutazione

Nella sua articolazione il progetto ha sviluppato le funzioni di: “animazione e accompagnamento di processi di sviluppo territoriale”, “educativa”, “formativa”, di “comunicazione orientata all’educazione sostenibile”, coerenti ampiamente con il sistema di indicatori di qualità per la valutazioni di progetti di educazione alla sostenibilità, nazionale e piemontese. Una serie di incontri hanno permesso ai gruppi di lavoro di monitorare l’andamento dei lavori, scambiare idee e soluzioni tra gli attori e raccogliere impressioni e suggerimenti dai partecipanti. Sono stati quindi preparati strumenti di valutazione ad hoc (questionari, e attività di valutazione per gli studenti, interviste agli adulti, linee guide sui criteri di valutazione per monitorare i prodotti e rilevare difficoltà). La partecipazione alla collaborazione da parte dei tutti i partner istituzionali coinvolti del territorio è stata  supportata da ciascuna istituzione. Gli insegnanti hanno partecipato su base volontaria; il loro interesse al modo di lavorare proposto ha generato una larga condivisione.

Le valutazioni in itinere e finali sono state arricchite da interviste ai partecipanti per esprimere non solo pareri e vissuti ma anche riflessioni sul proprio ruolo nel progetto e in rapporto all’esperienza. Attraverso una pubblicazione e incontri (workshop di disseminazione dei processi attivati) la proposta viene sviluppata ancora oggi nella Circoscrizione dove è nata e in altri territori.

Non si è lavorato per applicare buone pratiche bensì per permettere ai partecipanti di fare esperienza, acquisire competenze; ovvero un’elaborazione della pratica che si può sviluppare soprattutto attraverso percorsi di ricerca-azione.

Oggi emerge fortissima una sensazione vissuta: la costruzione di reti si concretizza man mano che cresce il rapporto di fiducia e si vive in prima persona la cura delle relazioni.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s